lunedì 23 gennaio 2017

"I Buddenbrook" di Thomas Mann

INIZIO del mese: leggere questo libro di 464 pagine in un mese è forse un'impresa, se hai altri impegni e una vita sociale. Ho deciso comunque di provarci.
Avendo già letto un libro dello stesso autore sono sicura che comunque sarà un libro piacevole.

A META' libro: devo dire che le aspettative fino a ora sono un po' alte, infatti ci sono troppe descrizioni e la narrazione è un po' lenta. I fatti della storia tendono a essere un po' troppo prevedibili (la protagonista si innamora del ragazzo borghese che conosce in villeggiatura... scontato).
Spero in una svolta imprevista nella storia. 

A lettura completata posso dire che è un libro lento e a tratti noioso. Le vicende potevano essere sintetizzate e la trama alleggerita. A metà pensavo che la protagonista fosse al centro del romanzo ma purtroppo mi sbagliavo. Essendo una saga familiare l'autore ha pensato bene di descrivere con novizia di particolari la vita di tutti i membri della famiglia. Anche se l'intento è lodevole il risultato non mi ha soddisfatto. Penso che, se si fosse focalizzato su due personaggi principali, tralasciando le vicende degli altri, il romanzo sarebbe stato a mio dire molto più interessante.