mercoledì 6 luglio 2016

Il romanzo storico e gli Harmony

Presupposto: gli Harmony e i romanzi storici non sono la stessa cosa!

Da un po' di tempo stavo cercando su facebook un gruppo dove si scrivesse di romanzi storici (famosi e non) quindi sono entrata in uno di questi gruppi.
Fin da subito mi sono accorta che i post riguardavano romanzetti di autori (autrici per lo più) sconosciuti o emergenti di genere non proprio storico.
Ecco i motivi:
- la Storia è solo un dettaglio o solo una data di riferimento;
- in copertina ci sono i due protagonisti in atteggiamento amoroso con sullo sfondo un paesaggio storico (fosse anche una nave pirata ma fa sempre "storico");
- copertina alternativa: viso di donna con sullo sfondo qualche particolare storico (chiesa, cimitero, castello ecc...);
- i protagonisti affrontano mille avversità ma c'è sempre il lieto fine;
- c'è sempre una componente erotica che va sempre tanto di moda (bah...);
Mi chiedo quindi perché definirli storici quando non lo sono. 
Conclusione: ultimamente sto facendo davvero fatica a leggere un qualsivoglia libro di autore contemporaneo proprio perché i generi non sono ben definiti. I gialli possono diventare dei thriller, dei noir o anche degli horror. I fantasy sconfinano sempre più nell'erotico o nel horror. 
I romanzi storici... negli Harmony. 
Insomma tutto viene liquidato nella parola mainstream che, francamente, crea solo confusione. Fortuna che ci sono sempre le biblioteche con i libri con la L maiuscola.

ps: ovviamente sono uscita dal gruppo.